Crisi in Giappone: la banca centrale taglia i tassi allo 0 per cento

Pubblicato il 5 Ottobre 2010 8:14 | Ultimo aggiornamento: 5 Ottobre 2010 8:41

La Bank of Japan (BoJ) ha deciso di adottare una politica monetaria prossima allo zero, abbassando i tassi dall’attuale 0,1% allo 0-0,1%.

Al termine della riunione di due giorni del board di politica monetaria, la banca centrale nipponica ha concluso che i rischi al ribasso per l’economia sono aumentati, a causa del rallentamento economico globale e della persistente forza dello yen.

La BoJ, nella nota di spiegazione delle decisioni adottate, ha anche chiarito che continuerà a tenere i tassi vicini allo 0% per risolvere la deflazione, fino a quando non maturerà un outlook migliore sulla dinamica dei prezzi.

L’istituto centrale sta valutando la creazione di un fondo di 5.000 miliardi di yen per l’acquisto di titoli di Stato, exchange-traded funds, fondi immobiliari e altri beni, e ha concluso che i rischi al ribasso per l’economia sono aumentati, a causa del rallentamento economico globale e la forza persistente dello yen.

La BoJ ha anche chiarito che continuerà a mantenere il tasso praticamente a 0% fino a quando non è in grado di ottenere una migliore visione delle prospettive sui prezzi.