Crisi/ Giappone pil previsto a -3,8% nel primo trimestre

Pubblicato il 11 giugno 2009 8:35 | Ultimo aggiornamento: 11 giugno 2009 12:43

In Giappone il pil è stato rivisto da -4% a -3,8% nel primo trimestre. Si tratta del calo più forte dalla fine della seconda guerra mondiale, ma gli esperti si aspettano un leggero miglioramento fin dal secondo trimestre, a quanto si apprende dall’Agi.

«La revisione è tecnica – spiega Hiroshi Watanabe, economista senior dell’istituto di ricerche Daiwa – e non cambia il quadro complessivo. L’economia ha superato la fase peggiore ma difficilmente tornerà a crescere ai picchi registrati prima della crisi globale».

Su base annua il pil nel primo trimestre è arretrato del 14,2%, leggermente meno del -15,2 inizialmente stimato. Negli ultimi 4 trimestri l’economia nippinica si è contratta complessivamente dell0 8,8%, non lontano dalla soglia del 10%, usata convenzionalmente per definire una fase di depressione.