Crisi, Juncker: “Pronti a salvare l’Euro ma l’Irlanda ci dica le sue intenzioni”

Pubblicato il 16 Novembre 2010 23:19 | Ultimo aggiornamento: 17 Novembre 2010 0:02

”Come Eurogruppo agiremo in maniera coordinata per salvaguardare stabilita’ zona euro se cio’ si rendera’ necessario. E abbiamo risorse per farlo”: e’ questo il messaggio del presidente dell’Eurogruppo, Jean-Claude Juncker, al termine della riunione dei ministri di Eurolandia. Juncker ha confermato come l’Irlanda sta discutendo con Commissione Ue, Bce e Fmi su come affrontare la situazione del proprio settore bancario.

”Stiamo lavorando con Bce, Fmi ed autorita’ irlandesi – ha aggiunto il commissario Ue agli affari economici e monetari, Olli Rehn – per risolvere la crisi del settore bancario in Irlanda. Abbiamo intensificato il dialogo nello scorso fine settimana e ora lo intensificheremo ulteriormente trasferendo i lavori a Dublino. Al centro delle discussioni la messa a pnto di un ‘programma potenziale’ nel caso in cui dovesse dall’Irlanda dovesse pervenire una richiesta di aiuto”.

”Quello che l’Irlanda deve fare – ha continuato Juncker – è farci sapere rapidamente quali sono le sue intenzioni”. Anche il commissario Ue agli affari economici e monetari, Olli Rehn, ha auspicato che Dublino invii subito a Bruxelles il piano quadriennale da 15 miliardi di euro per poterlo esaminare al piu’ presto.