Crisi, mutui per la casa in picchiata: -37,4% dal 2006 al 2012

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Giugno 2013 12:50 | Ultimo aggiornamento: 13 Giugno 2013 12:51

Crisi, mutui per la casa in picchiata: -37,4% dal 2006 al 2012ROMA – Mercato immobiliare ancora fermo e mutui in picchiata. La denuncia arriva dall’Istat. L’erogazione di finanziamenti per l’acquisto di case è in flessione costante dal 2006, ma a fine 2012 ha raggiunto il picco di -37,4%

Le regioni italiane più colpite sono quelle meridionali (dove il calo dei mutui concessi è stato del 32,6%), Sicilia e Sardegna (-32,7%) e quelle del Nord-Ovest (-33,6%)

Nel 2012 i segnali di maggiori difficoltà ad accedere al credito per comprare casa si sono visti nelle Isole (-46,9%) e al Sud (-40,5). Un po’ meglio, o meno peggio, al Nord-Ovest (-37,1%), al Nord-Est (-35,3%) e in particolare al Centro (-34,5%).

Come per le convenzioni notarili per trasferimenti di proprietà immobiliare, anche per la stipula di mutui, finanziamenti ed altre obbligazioni con costituzione di ipoteca immobiliare tra il 2006 e il 2012 c’è stata una costante e marcata flessione: rispetto all’anno base 2006 i mutui con costituzione di ipoteca immobiliare sono diminuiti del 54,7%.