“Bruciati 30 milioni di posti di lavoro nel mondo”, l’avvertimento di Strauss-Kahn

Pubblicato il 1 Novembre 2010 14:38 | Ultimo aggiornamento: 1 Novembre 2010 15:15

La crisi economica ha distrutto 30 milioni di posti di lavoro nel mondo. Lo ha detto il direttore generale del Fondo monetario internazionale, Dominique Strauss-Kahn, lanciando un appello a fare del lavoro, ”la priorità della nuova mondializzazione”.

”Il mondo ha perso 30 milioni di posti di lavoro a causa della crisi mondiale, e le previsioni per i prossimi anni sono di 400 milioni di posti”, ha detto Strauss-Kahn intervenendo al Forum internazionale dello sviluppo umano che si tiene ad Agadir, nel sud del Marocco.

”Nel quadro della nuova mondializzazione, la prima priorita’ e’ l’occupazione, la seconda è l’occupazione e la terza è l’occupazione”, ha insistito il direttore generale del Fondo. Al forum partecipano oltre 1.500 esperti internazionali, tra cui il presidente della Banca islamica dello sviluppo, Ahmed Mohamed Ali.