Crisi, Strauss-Kahn (Fmi): “La priorità in Europa è riparare il settore finanziario”

Pubblicato il 19 Novembre 2010 13:45 | Ultimo aggiornamento: 19 Novembre 2010 15:13

Il direttore dell'Fmi, Dominique Strauss-Kahn

Le istituzioni finanziarie, soprattutto quelle europee, devono ”avere la capacità di agire in modo deciso” nei confronti delle banche in difficoltà. Lo ha detto il direttore generale del Fondo monetario internazionale, Dominique Strauss-Kahn, in base al testo di un suo intervento a una conferenza di banche centrali organizzata dalla Bce.

Riparare il settore finanziario, con banche che abbiano adeguato capitale per sostenere la crescita, ”deve sicuramente” essere la priorità delle riforme in Europa, ha aggiunto il direttore generale del Fmi.

I problemi delle banche sono all’origine della crisi dell’Irlanda, che sta negoziando un’assistenza finanziaria da parte della Ue, del Fmi e della Bce.

Strauss-Kahn si è soffermato poi sulla disoccupazione dell’Unione europea, che ha definito ”cronicamente alta”, con ”immensi costi umani” e il rischio ”molto reale di una generazione perduta, distante dal mercato del lavoro e marginalizzata dalla società”.

[gmap]