Economia

Crisi, la commissione Ue: “Ripresa c’è, ma è fragile”

Olli Rehn

La ripresa economica nell’Unione europea è in corso, ma resta ”fragile” e presenta ”elementi d’incertezza che non dovremmo ignorare”. Lo ha detto – riferisce la Bloomberg – un portavoce della Commissione Ue dopo che la crescita del Pil di Eurolandia nel secondo trimestre si è attestata all’1% rispetto ai tre mesi precedenti, superando ampiamente le previsioni. In particolare, l’esecutivo Ue si dice consapevole dell’impatto che avranno sulla crescita futura le misure di riduzione del deficit adottate per fronteggiare la crisi greca, misure nei confronti delle quali ”non è possibile” abbassare la guardia.

Per quanto riguarda la crescita del Pil del secondo trimestre 2010, ha spiegato il portavoce del commissario europeo agli Affari economici e monetari Olli Rehn, ”si va oltre le aspettative del mercato”. Quelli diffusi oggi da Eurostat, per quanto provvisori perché si tratta di una stima flash, ”sono dati promettenti”.

”Ci aspettiamo – ha poi aggiunto – che gli Stati membri mettano in atto le ‘exit strategy’ dalle misure di stimolo all’economia, e si concentrino sugli sforzi per riportare i bilanci in ordine”. Ma tutto ”senza uccidere la ripresa”, ha concluso.

To Top