Crisi Usa/ Obama: ”Segnali di stabilizzazione, le banche riprendono a prestare denaro”

Pubblicato il 14 Luglio 2009 20:27 | Ultimo aggiornamento: 14 Luglio 2009 20:27

Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha dichiarato di intravedere segnali di una certa stabilizzazione sui mercati finanziari, aggiungendo che le banche hanno ripreso a prestare denaro alle aziende ed ai privati.

Ma le notizie sulla disoccupazione non sono ancora buone. Nei prossimi mesi – ha affermato Obama al termine di un incontro col premier olandese, Jan Peter Balkenende – la disoccupazione continuerà a salire, sebbene, ha precisato, «non è ancora chiaro quanto velocemente il mercato del lavoro risponderà all’allentarsi della recessione». Ha aggiunto il capo della Casa Bianca: «Purtroppo non ho la sfera di cristallo per prevedere quando il tasso di disoccupazione inizierà a scendere». In giugno è stato pari al 9,5%.

Rispondendo alle domande dei giornalisti, Obama, dopo essersi detto soddisfatto dell’uscita dalla bancarotta di General Motors e Chrylser, ha parlato anche di politica estera, affermando che «tutti noi desideriamo una efficace strategia d’uscita dall’Afghanistan», dove attualmente nella Valle di Helmand militari americani e britannici stanno combattendo aspramente per cacciare i talebani.