Crisi Usa: sale la disoccupazione al 9,6%, ma aumentano gli occupati nel settore privato

Pubblicato il 3 Settembre 2010 14:36 | Ultimo aggiornamento: 3 Settembre 2010 16:47

Il tasso di disoccupazione negli Usa ad agosto è salito al 9,6%, risultando in linea con le previsioni, dal 9,5% di luglio. Gli occupati del settore privato sono aumentati di 67.000 unità, più delle 40.000 previste. Lo comunica il dipartimento del Lavoro.

L’aumento degli occupati del settore privato segue quello di 107.000 lavoratori nel mese di luglio, migliore rispetto ai 71.000 occupati in piu’ inizialmente stimati il mese scorso. Nel complesso degli occupati, considerando anche l’impiego pubblico, gli Usa hanno avuto un calo di 54.000 occupati, contro le 105.000 unita’ attese. Rivisti in meglio i dati di luglio anche per l’occupazione complessiva, con un calo di 54.000 unita’ contro le -131.000 unita’ della stima di un mese fa. I numeri, migliori del previsto, alleviano parte delle preoccupazioni per la ripresa negli Usa, dopo che diversi economisti hanno rievocato il rischio di una nuova recessione.