Crolla il Pil: -4,9% nel 2009

Pubblicato il 12 Febbraio 2010 10:12 | Ultimo aggiornamento: 12 Febbraio 2010 11:32

Il Prodotto interno lordo italiano è diminuito, complessivamente, del 4,9% in tutto il 2009, flessione più forte dal 1971, da quando esiste la rilevazione statistica. Nel quarto trimestre del 2009 è diminuito dello 0,2% rispetto al terzo trimestre ed è diminuito del 2,8% rispetto al quarto trimestre del 2008. Lo comunica l’Istat.

Il dato del quarto trimestre, sceso dello 0,2% rispetto ai tre mesi precedenti, ha colto di sorpresa il mercato. Gli analisti contattati dall’agenzia Bloomberg avevano stimato una crescita dello 0,1 per cento.

Secondo l’Istat, la diminuzione congiunturale del Pil nel quarto trimestre «è il risultato di una diminuzione del valore aggiunto dell’industria, di una sostanziale stazionarietà del valore aggiunto dei servizi e di un aumento del valore aggiunto dell’agricoltura».

Nel quarto trimestre del 2009 il prodotto interno lordo – ricorda l’Istat – è aumentato in termini congiunturali dell’1,4% negli Stati Uniti e dello 0,1% nel Regno Unito. In termini tendenziali, il Pil è aumentato dello 0,1% negli Stati Uniti ed è diminuito del 3,2% nel Regno Unito.