Economia

Cuneo fiscale, il Pd: “Più 50 euro al mese in busta a chi ne prende 1600 netti”

Cuneo fiscale, il Pd: "Più 50 euro al mese in busta a chi ne prende 1600 netti"

Cuneo fiscale, il Pd: “Più 50 euro al mese in busta a chi ne prende 1600 netti”

ROMA – Cuneo fiscale, il Pd: “Più 50 euro al mese in busta a chi ne prende 1600 netti”. A proposito del taglio del cuneo fiscale promesso da Matteo Renzi al Senato, il responsabile economico Pd Filippo Taddei ha spiegato a Radio 24 quanto vale in termini di euro in busta paga (e come intende finanziare l’operazione).

Se un lavoratore guadagna 1.600 euro netti significa che dichiara circa 30mila euro lordi. A questa persona con la nostra riforma fiscale riusciremo a dare 500-600 euro l’anno, circa 50 euro netti in più in busta paga al mese. Questo cambia la vita? No. È un segnale tangibile? Sì. È un passo nella direzione giusta. Ci siamo impegnati per una riduzione drastica della tassazione sul lavoro, e lo faremo. (Filippo Taddei a Radio 24)

Se Renzi ha indicato in 10 miliardi l’entità del taglio in un anno, Taddei considera  “ampiamente alla portata” 8 miliardi in 12 mesi. Il 10% del taglio Irap va tarato solo su quella pagata dai privati (23 miliardi): 2,3 miliardi. Mancano quindi all’incirca 5 miliardi per la copertura finanziaria: verranno da una riduzione della spesa pubblica.

To Top