Ddl Semplificazioni, ok Cdm: eredità, Pra, tutor d’impresa…tutte le misure

di redazione Blitz
Pubblicato il 19 Giugno 2013 22:32 | Ultimo aggiornamento: 19 Giugno 2013 22:32
Ddl Semplificazioni, ok Cdm: eredità, Pra, tutor d'impresa...tutte le misure

Ddl Semplificazioni, ok Cdm: eredità, Pra, tutor d’impresa…tutte le misure

ROMA –  Dall’eredità senza dichiarazione sotto i 75.000 euro al certificato di laurea anche in inglese, dall’sms del Pra per il passaggio di proprietà dell’auto ai più facili permessi per costruire, dal tutor d’impresa alle facilitazioni per le Pmi sul Codice della privacy: il Consiglio dei ministri ha approvato il disegno di legge sulle Semplificazioni. Un altro tassello dopo il decreto del fare varato sabato sera, che promette di rendere più facile la vita a cittadini e imprese. In pratica ”una manovra a costo zero”, come ha detto il ministro per la Pubblica amministrazione Gianpiero D’Alia.

”A volte la P.A. si muove in maniera stupida, chiede cose inutili che sfuggono al buonsenso. Per questo i cittadini la sentono lontana. Dobbiamo eliminare la stupidità che c’è nella P.A., ed è questo il compito delle nostre semplificazioni”, ha sottolineato D’Alia.

E viene dunque annunciata anche ”un’Agenda’‘ che ogni anno dovrà essere concordata anche con le Regioni e le Autonomie locali. In modo tale che quello delle Semplificazioni resti un processo costante.

Ma a tenere banco oggi è ancora l’Iva. Non se ne è parlato in Cdm, fa sapere il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Filippo Patroni Griffi. Ma l’aumento dell’aliquota, dal 21 al 22% è ormai alle porte e il governo sta esplorando tutte le soluzioni possibili per evitare il rincaro.

Ecco intanto le principali misure volte a semplificare la nostra vita:

PRA. I cittadini non dovranno piu’ comunicare al Pra le perdite di possesso per furto ed i cambi di residenza, che verranno acquisiti d’ufficio. Fine del fenomeno delle intestazioni fittizie dei veicoli perche’ sara’ necessario produrre l’atto sottoscritto non solo dal venditore ma anche dall’acquirente per procedere al passaggio di proprieta’. Ogni variazione riguardante la proprieta’ del veicolo verra’ immediatamente e gratuitamente comunicata dal Pra all’interessato con e-mail o sms.

EREDITA’. Quando il valore dell’eredità non supera i 75.000 euro i beneficiari sono esonerati dalla dichiarazione se si tratta di coniuge o parenti in linea retta e se l’eredita’ non comprende immobili o diritti reali immobiliari. Attualmente la soglia per l’esonero e’ fissata in 50 milioni di lire.

ACCERTAMENTI. Le semplificazioni sul cambio di residenza e sulle relative dichiarazioni che vanno insieme alle tasse sui rifiuti consentiranno di poter perseguire meglio l’evasione fiscale, con accertamenti piu’ rapidi.

PRECEDENZA A FONDI STRUTTURALI UE. Tutte le amministrazioni saranno tenute a dare precedenza ai procedimenti, provvedimenti ed atti delle attivita’ connesse all’utilizzazione dei fondi strutturali europei, compresi quelli relativi a sviluppo rurale e pesca.

CERTIFICATO GRAVIDANZA. Il certificato di gravidanza, parto, interruzione di gravidanza dovrà essere inviato all’Inps esclusivamente per via telematica direttamente dal medico del Servizio sanitario nazionale o con esso convenzionato.

CERTIFICATO LAUREA ANCHE IN INGLESE. Le certificazioni relative ai titoli di studio e agli esami sono rilasciate su richiesta dell’interessato, anche in lingua inglese.

PIU’ FACILE PERMESSO COSTRUIRE. Si semplifica la vita delle imprese di costruzione. Ad esempio sono realizzabili mediante segnalazione certificata di inizio attività le varianti a permessi di costruire che non configurino una variazione essenziale, ai sensi della normativa statale e regionale, che siano conformi alle prescrizioni urbanistico-edilizie vigenti.

ARRIVA IL TUTOR D’IMPRESA. Per migliorare i servizi amministrativi alle imprese e assicurare l’efficienza dell’attività amministrativa, il tutor assisterà le aziende dall’avvio alla conclusione dei procedimenti, curando le informazioni concernenti la normativa applicabile e gli adempimenti richiesti per l’esercizio di attivita’ produttive.

C/C PER TUTELA BENI CULTURALI. I funzionari del ministero per i Beni culturali potranno accendere conti correnti per la raccolta presso il pubblico di contributi destinati a specifiche iniziative di tutela dei beni culturali o paesaggistici.

SPESE DI RAPPRESENTANZA. Viene portato a 50 euro (da 25,82 euro) il valore unitario degli omaggi per cui e’ ammessa la detrazione Iva.

TRASFERIMENTI AFFARI ESTERI. Si sostituisce l’attuale sistema di pagamento delle spese di trasferimento del personale (a carico del Ministero dietro presentazione di fattura) con un rimborso forfettario. .