Decreto anticrisi/ Provvedimento verso la fiducia alla Camera. Discussione rinviata su scudo fiscale, badanti e colf

Pubblicato il 21 Luglio 2009 10:26 | Ultimo aggiornamento: 21 Luglio 2009 15:52

cameradeputatiÈ  slittato a domani l’inizio della discussione generale del decreto legge anticrisi nell’aula della Camera. Lo ha deciso la conferenza dei capigruppo di Montecitorio accettando la richiesta avanzata dai presidenti delle commissioni Bilancio e Finanze di avere un giorno in piu’ per esaminare il testo.

L’esame del decreto legge anticrisi era ripreso stamattina dopo il rinvio di ieri, quando la seduta si era protratta fino a notte inoltrata.

La discussione è stata rinviata su alcuni dei nodi principali: detassazione degli investimenti per le imprese, scudo fiscale, badanti e colf. Approvata una manciata di norme, tra cui una misura per facilitare la rottamazione dei mezzi pubblici. Possibile poi che arrivi una modifica alla norma che prevede la cosiddetta “sanatoria” per le new slot: il Pd fa sapere che il governo sarebbe intenzionato a rivedere la misura nel caso in cui si procedesse, come sembra succederà, alla stesura di un maxiemendamento in vista della richiesta di fiducia in Aula a Montecitorio.

Nonostante i tentativi di ostruzionismo da parte dell’opposizione, il testo del provvedimento dovrebbe in ogni caso arrivare a essere discusso in Assemblea mercoledì e, a quel punto, dopo la discussione generale, il governo dovrebbe mettere la fiducia, al più tardi giovedì mattina.

Intanto, però, la maggioranza è stata battuta per 30 voti a 29 su un emendamento all’articolo 3 del provvedimento riguardante i costi di trasmissione e i relativi controlli da parte dell’Authority dell’energia elettrica.