"Derby" del formaggio: Italia batte la Francia

Pubblicato il 27 ottobre 2011 14:23 | Ultimo aggiornamento: 27 ottobre 2011 14:23

ROMA, 27 OTT – L'Italia batte la Francia nel 'derby del formaggio': nel 2011 i consumi di formaggi italiani Oltralpe hanno superato quelli dei formaggi francesi nel Belpaese. Lo rileva Coldiretti, sottolineando la 'drastica' inversione di tendenza rispetto al 2010, sulla base dei dati Istat relativi ai primi sette mesi del 2011.

Le esportazioni di formaggi Made in Italy in Francia sono infatti cresciute quest'anno del 12% in quantita', mentre le esportazioni francesi in Italia hanno subito un calo del 3%. Se buone performance si sono avute per l'intera produzione casearia italiana, un contributo determinante alla 'vittoria' e' venuto dal Parmigiano Reggiano e dal Grana Padano, le cui esportazioni in valore sono cresciute del 12%.

L'Italia, ricorda Coldiretti, conta su 472 formaggi tradizionali censiti dalle Regioni, 43 a denominazione di origine protetta (Dop) riconosciuti dall'Unione Europea (contro i 46 francesi) e vanta una produzione quasi doppia di quella d'Oltralpe (400mila tonnellate).

Su un fronte i due Paesi si ritrovano uniti e concordi: la lotta all'agropirateria, che colpisce in particolare i piu' famosi: parmigiano reggiano, grana padano, provolone, Asiago, gorgonzola, fontina, pecorino romano, sardo e toscano per l'Italia, roquefort, Mont D'or, cantal, munster, neufchatel, reblochon, brie e camembert per la Francia.