Disney, fatturato record grazie a Ant-Man e Incredibili 2. E allarga l’offerta

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 novembre 2018 12:04 | Ultimo aggiornamento: 9 novembre 2018 12:04
Disney, fatturato record nel 2018 grazie a Ant-Man e Incredibili 2. E allarga l'offerta

Disney, fatturato record grazie a Ant-Man e Incredibili 2. E allarga l’offerta (foto Ansa)

ROMA – La Disney annuncia un aumento record del fatturato e dei profitti, grazie ai parchi tematici e oggettistica stimolati da successi al botteghino con film come “Ant-Man and tue Wasp e “Incredibles 2“. Quest’anno la Disney ha realizzato profitti pari a quasi 12.6 miliardi con entrate per 59.4 miliardi di dollari. 

Da luglio al 29 settembre, la Disney ha incassato 14.3 miliardi di dollari di entrate, con un aumento del 12% su base annua, mentre i profitti sono aumentati del 33% , ossia 2.3 miliardi. I dirigenti della Disney hanno citato la serie Star Wars come un esempio dei nuovi investimenti che stanno operando nei contenuti, l’azienda sta spostando l’attenzione anche sullo streaming online. Un’iniziativa che arriva in seguito alla concorrenza da parte di giganti come Netflix. 

“Stiamo osservando il mercato, stiamo assistendo a uno sconvolgimento e reagendo speriamo in modo tempestivo per poter sfruttare le tendenze”, ha commentato il CEO Robert Iger. Oltre agli studi cinematografici, le partecipazioni Disney includono navi da crociera e parchi tematici, una divisione TV che include ESPN e reti come ABC.

Attualmente Disney è intenta ad ampliare la propria copertura digitale, possiede già una partecipazione nella società di streaming Hulu e nel 2018 ha aggiunto ESPN Plus, un sito streaming online incentrato sullo sport.  

La società prevede inoltre di lanciare alla fine del 2019, Disney Plus, un sito orientato alla famiglia che presenterà un mix di nuovi spettacoli e film del ricco catalogo storico dell’azienda. Gli investimenti sull’online ancora non sono redditizi ma Iger si ritiene soddisfatto dei risultati ottenuti fino a ora, soprattutto con ESPN Plus, che attualmente ha più di 1 milione di abbonati.

“E’ molto incoraggiante e crediamo sia di buon auspicio per la nostra strategia globale”, ha affermato il CEO.
L’acquisto della 21st Century Fox, annunciato l’anno scorso, è stato in parte finalizzato all’ampliamento del catalogo di film e programmi televisivi Disney per i siti digitali.

Iger ha affermato che la Disney si aspetta di completare l’accordo, che consentirà una partecipazione di controllo a Hulu, prima del giugno 2019. Il CEO spera che l’acquisto possa aiutare la Disney a creare un potente studio televisivo che fornisca programmi per i  prodotti digitali diretti al pubblico. 

La Disney, sta progettando offrire spettacoli del National Geographic di Fox su Disney Plus, oltre a offerte come la serie tv Rogue One, il prequel di Star Wars.