Ecco Ria, reddito di inclusione. A chi andranno i 400 euro?

di redazione Blitz
Pubblicato il 20 Settembre 2015 11:23 | Ultimo aggiornamento: 21 Settembre 2015 7:52
Ecco Ria, reddito di inclusione. A chi andranno i 400 euro?

Ecco Ria, reddito di inclusione. A chi andranno i 400 euro?

ROMA – Siamo poveri, avremo il Ria, un reddito minimo di 400 euro al mese.

Nella guerra senza prigionieri contro Beppe Grillo e il suo Movimento 5 Stelle, Matteo Renzi sta studiando un surrogato del reddito di cittadinanza che si chiamerà Ria. Il Ria, spiega Roberto Petrini su Repubblica di domenica 20 settembre 2015, sarà la sigla del reddito di inclusione (speriamo non di occlusione), un assegno da 400 euro al mese per le famiglie che

“in base ai parametri Isee (Indicatore della situazione economica equivalente), dimostrino di trovarsi sotto una certa soglia. In cambio chi riceve il sussidio dovrebbe impegnarsi ad accettare di partecipare a percorsi formativi”,

che potrebbe anche costituire una nuova fonte di ricavi per varie cooperative.

Il Ria costerebbe 1,5 miliardi, stando a Roberto Petrini.

La guerra a Beppe Grillo nel linguaggio del Governo Renzi si chiama “lotta alla povertà”, che dilaga in Italia:

“con l’Istat che segnala 4,1 milioni di poveri in Italia la questione è considerata un’emergenza”.

riferisce Roberto Petrini senza troppa convinzione. Se ci fossero davvero 4 milioni di poveri si dovrebbero vedere, sono un povero ogni 15 italiani. O se ne stanno ben nascosti per non deturpare il paesaggio, o la schiera dei poveri è integrata da evasori totali o parziali. Basta pensare a tutti quelli che fanno lavori in nero, dall’idraulico alla donna delle pulizie, abitano in case popolari dove l’affitto è molto basso.
E poi, da quando ci siamo convinti che l’Istat più che statistiche faccia politica, non riusciamo più a credere fino in fondo alle loro elaborazioni.

In ogni caso sarà interessante capire chi saranno i circa 300 mila fortunati. La cifra si ricava dividendo 1 miliardo e mezzo per 4.800 che è il Ria di un anno. Il sussidio non andrà a tutti i poveri? Solo alle famiglie? Non possono essere tutte quelle dei poveri, visto che sarebbero composte in media di 13 persone, autentiche tribù.