Edison: bonus ridotto ber Quadrino, compenso a 2 milioni di euro

Pubblicato il 5 Aprile 2011 20:17 | Ultimo aggiornamento: 5 Aprile 2011 20:19

Umberto Quadrino (foto LaPresse)

MILANO – Bonus ridotto nel 2010 per l’amministratore delegato di Edison, Umberto Quadrino, che ha incassato compensi per 1,983 milioni di euro, 757 mila dei quali a titolo di compenso variabile. In flessione anche lo stipendio del presidente, Giuliano Zuccoli, sceso da 800 mila a 743 mila euro. Lo si legge nel progetto di bilancio di Edison.

Il taglio dei compensi, in un anno che ha visto Edison chiudere il bilancio con un utile crollato a 22 milioni per via di oltre 400 milioni di svalutazioni, è frutto anche della decisione del Cda dello scorso ottobre 2009 di modificare la remunerazione del presidente (-10%) e dell’amministratore delegato (-10% sulla parte fissa e -25% su quella variabile), per tenere conto della difficile situazione di mercato.

Dal bilancio emerge anche che Edison ha sottoscritto un contratto per la dismissione di 2 centrali a Taranto ad un prezzo di 165 milioni di euro da perfezionare entro il 15 gennaio 2012, previa svalutazione di 40 milioni degli asset per allinearli al valore di realizzo.

Edison segnala che ha esercitato il diritto di co-vendita (tag along) sulla partecipazione nel Terminale GNL Adriatico (il rigassificatore di Rovigo). Foro Buonaparte potrà così ”trasferire una quota del 2,7% della partecipazione per un controvalore di circa 80 milioni di euro”.