Electrolux, Renzi firma l’accordo. Guidi: “Né licenziamenti né esuberi”

di redazione Blitz
Pubblicato il 15 Maggio 2014 17:14 | Ultimo aggiornamento: 15 Maggio 2014 17:17
Electrolux, Renzi firma l'accordo. Guidi: "Né licenziamenti né esuberi"

(Foto Lapresse)

ROMA – Electrolux, è stato firmato l’accordo. L’intesa è stata sottoscritta a Palazzo Chigi dal presidente del Consiglio, Matteo Renzi. “Non ci saranno licenziamenti né esuberi”, ha specificato il ministro dello Sviluppo Economica, Federica Guidi.  All’incontro erano presenti, oltre a Renzi e Guidi, il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, i governatori delle Regioni in cui sono presenti gli impianti del colosso svedese, cioè Luca Zaia per il Veneto, Debora Serracchiani per il Friuli Venezia Giulia  e Roberto Maroni per la Lombardia, i vertici di Electrolux e le rappresentanze sindacali.

“Tra settembre e ottobre Electrolux indicava 1700 lavoratori in più, quasi una chiusura per Porcia (Pordenone). Siamo arrivati ad un accordo significativo e importante e grazie ad un nuovo approccio delle relazioni industriali moderno si preservano tutti i posti lavoro: nessun licenziamento e nessun esubero”.