Enel: "Nessun bisogno di ristrutturare il debito"

Pubblicato il 18 ottobre 2011 12:46 | Ultimo aggiornamento: 18 ottobre 2011 13:02

PARIGI, 18 OTT – ''Non dovremo ristrutturare il nostro debito, stiamo bene come stiamo''. Lo ha affermato l'amministratore delegato di Enel, Fulvio Conti, interpellato a margine del vertice ministeriale Aie sull'impatto delle tensioni sul debito sovrano sulle aziende italiane ed europee. ''Solo ieri – ha ricordato Conti – abbiamo emesso 2,2 miliardi di euro di bond, che hanno ricevuto sottoscrizioni sei volte superiori all'offerta. Questo prova che gli investitori hanno un sentiment positivo sull'azienda''.