Enel esercita l’opzione di rimborso anticipato sull’obbligazione ibrida subordinata da mille milioni di euro emessa nel 2014

di redazione Blitz
Pubblicato il 5 Dicembre 2019 19:48 | Ultimo aggiornamento: 5 Dicembre 2019 19:48
Enel esercita l'opzione di rimborso anticipato sull'obbligazione ibrida subordinata da mille milioni di euro emessa nel 2014

(Ansa)

ROMA – Enel S.p.A. ha esercitato oggi, 5 dicembre, l’opzione di rimborso anticipato (optional redemption) dell’obbligazione ibrida, non convertibile e subordinata emessa e quotata il 15 gennaio 2014 sul mercato regolamentato della Borsa d’Irlanda (i.e. Euronext Dublin), di importo nominale pari a 1.000 milioni di euro, coupon 5%, scadenza 15 gennaio 2075 e First Call Date 15 gennaio 2020. Tale opzione di rimborso anticipato è stata esercitata, mediante apposita notifica ai noteholders e successiva pubblicazione del relativo avviso sul sito internet dell’Euronext Dublin, secondo i termini e le condizioni previsti dal prospetto informativo del 10 gennaio 2014.

L’operazione, rende noto la società in un comunicato, rientra nell’ambito della strategia di ottimizzazione della struttura delle passività del Gruppo Enel mediante una gestione attiva delle scadenze finalizzata alla riduzione del costo del debito.

Il 15 gennaio 2020, che corrisponde alla data di riacquisto (i.e. First Call Date), Enel procederà a rimborsare ai detentori della predetta obbligazione ibrida l’importo nominale complessivo ancora in circolazione pari a circa 410 milioni di euro, oltre agli interessi maturati fino al giorno precedente la data di riacquisto. Tale valore rappresenta l’ammontare residuo risultante da operazioni di Liability Management poste in essere dalla Società e realizzatesi nel periodo 2018-2019.  (Fonte: Enel)