Enel: utile ordinario del primo semestre +5,6%, ricavi giù a 33 mld. Effetto Covid-19 sul fatturato

di redazione Blitz
Pubblicato il 29 Luglio 2020 18:33 | Ultimo aggiornamento: 29 Luglio 2020 18:33
Enel: utile ordinario del primo semestre +5,6%, ricavi giù a 33 mld. Effetto Covid-19 sul fatturato

Enel: utile ordinario del primo semestre +5,6%, ricavi giù a 33 mld. Effetto Covid-19 sul fatturato (Ansa)

Enel ha chiuso il primo semestre con ricavi pari a 33,375 miliardi (-18,5%), un utile netto ordinario di 2,405 miliardi (+5,6%) e un risultato netto di gruppo pari a 1,947 miliardi (-12,1%).

Lo si legge nella nota diffusa al termine del cda che ha approvato i risultati del primo semestre di Enel.

Per quanto riguarda i ricavi, la variazione è “principalmente attribuibile ai mercati finali per effetto delle minori quantità di energia elettrica venduta in Italia e Spagna sostanzialmente a causa dell’impatto dell’epidemia da Covid-19, alle attività di generazione termoelettrica e trading in Italia per le minori attività di trading e per gli effetti connessi all’applicazione delle interpretazioni dell’IFRIC , nonché all’effetto cambi negativo in America Latina”.

Enel: “Con resilienza solidi risultati”. Ma target piano rivisto

“Grazie alla diversificazione geografica, al modello di business integrato lungo la catena del valore, a una solida struttura finanziaria, nonché al livello di digitalizzazione raggiunto che permette di garantire la continuità delle attività operative con lo stesso livello di servizio”, Enel “ha mostrato una significativa resilienza che si è riflessa nei solidi risultati economico-finanziari del primo semestre 2020”.

Lo si legge nella nota di Enel diffusa al termine dei cda che ha approvato i risultati dei primi sei mesi. “Tuttavia, la svalutazione delle valute latinoamericane nei confronti dell’euro, gli impatti negativi sui volumi di energia elettrica consumata legati all’epidemia in corso, nonché la sospensione dei processi di sollecito dei pagamenti, inducono ad una revisione di alcuni degli obiettivi previsti dal Piano Strategico 2020-2022”, precisa la nota, specificando che per l’Ebitda ordinario la stima passa da 18,6 mld a circa 18; per l’utile netto ordinario da 5,4 a 5-5,2 mld; per l’indebitamento finanziario netto da 46,8 a 48-49 mld.

Confermata la politica di dividendi: tasso annuo +8,6%

“Con riferimento alla politica di dividendi, Enel continuerà a corrispondere, lungo l’arco di piano, il più elevato tra un dividendo del 70% sull’utile netto ordinario consolidato e un dividendo per azione (dividend per share, DPS) minimo garantito, con un tasso annuo di crescita composto dell’8,6% del DPS implicito e del 7,7% del DPS minimo”. Lo si legge nella nota di Enel diffusa dopo il cda che ha approvato i risultati del primo semestre. (Fonte: Ansa)