Eni, dalla salina Conti Vecchi di Cagliari parte il primo carico di sale diretto negli Usa

di redazione Blitz
Pubblicato il 19 gennaio 2018 13:04 | Ultimo aggiornamento: 19 gennaio 2018 13:04
Eni- salina-usa

Eni, dalla salina Conti Vecchi di Cagliari parte il primo carico di sale diretto negli Usa

CAGLIARI – Per la prima volta un carico di sale prodotto dall’Italia è partito alla volta degli Stati Uniti. Martedì 23 gennaio quarantanove tonnellate di sale sfuso lavato prodotto negli impianti dalla salina di Syndial Eni lasceranno il Porto Canale di Cagliari per essere portate in Pennsylvania dopo quindici giorni di navigazione.

La nave che le trasporterà, 200 metri di lunghezza per 32 di larghezza, è stata ormeggiata mercoledì mattina, 17 gennaio, nei pressi dello stabilimento. Ci vorranno circa cinque giorni per caricarla, con 1700 mezzi che movimenteranno il sale fino alla banchina del porto.

La cosa particolare è che la salina, bene del FAI (il Fondo per l’ambiente italiano) venderà per la prima volta un carico di sale.

La salina, in uso sin dall’età romana, è stata progettata com’è attualmente da Luigi Conti Vecchi, direttore generale delle Ferrovie Reali della Sardegna, negli anni Venti del Novecento e, spiega SardiniaPost, prevedeva, oltre agli impianti per la produzione del sale, anche le case degli operai e dei dirigenti, un ufficio telegrafico, un’infermeria, l’asilo e la scuola.

Negli anni Ottanta la salina è andata in eredità a Eni dalla Sir di Nino Rovelli e dal 2013 è stata avviata la produzione con nuovi investimenti da 60 milioni di euro.