Enrico Giovannini: “Col piano lavoro disoccupazione giovanile giù di 2 punti”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 Giugno 2013 10:31 | Ultimo aggiornamento: 27 Giugno 2013 15:31
Enrico Giovannini: "Col dl lavoro disoccupazione giovanile giù di 2 punti"

Il ministro del Lavoro, Enrico Giovannini (Foto Lapresse)

ROMA – Col dl lavoro, la disoccupazione dei giovani tra i 18 e i 29 anni, potrebbe diminuire di due punti percentuali (al momento è al 25%). Lo ha detto il ministro del Lavoro, Enrico Giovannini parlando ai microfoni di Radio anch’io. Secondo Giovannini potrebbe diminuire di due punti anche il tasso dei Neet.

Il ministro parla il giorno dopo il varo del decreto in Consiglio dei ministri e a poche ore dal vertice Ue a Bruxelles. Giovannini parla anche di una possibile ripresa nella seconda parte dell’anno: “Ci sono segnali di un possibile recupero nella seconda parte dell’anno”, ha detto ricordando che la recessione “ha colpito più duro del previsto nel primo trimestre”.

Le misure del governo, ha spiegato ancora Giovannini, “vanno a toccare una platea leggermente diversa” rispetto a quella dei 15-24 anni e il cui tasso di disoccupazione si attesta al 40%. “Parliamo dei 18-29 anni che hanno un tasso di disoccupazione del 25%. Se tutte le assunzioni venissero realizzate come abbiamo previsto, complessivamente avremo una riduzione di circa 2 punti percentuali di questo tasso di disoccupazione mentre con i stage formativi e l’attivazione soprattutto nel mezzogiorno si potrebbe arrivare ad una riduzione di due punti anche del tasso dei Neet”.

Infine, una nota sull’Expo 2015: un po’ di flessibilità in più in vista dell’Expo, ha detto, ”non fa male”. Le norme per una maggiore flessibilità in ingresso nel mercato del lavoro in occasione dell’Expo 2015 che erano stata ipotizzate per il decreto sull’occupazione e poi eliminate nel testo definitivo saranno messe in campo a luglio dopo una riflessione con i sindacati e con i ministri competenti.