Epifani: “Per ritirare lo sciopero chiediamo uno sgravio fiscale da 500 euro”

Pubblicato il 1 Febbraio 2010 10:26 | Ultimo aggiornamento: 1 Febbraio 2010 10:28

La Cgil potrebbe ritirare lo sciopero generale del 12 marzo se il governo si impegnasse subito per uno sgravio fiscale di 500 euro, da realizzare entro aprile.

Lo afferma il segretario generale Guglielmo Epifani, in un’intervista al Corriere della sera. «È evidente – sottolinea – che se il governo aprisse un tavolo e prendesse l’impegno a restituire subito una parte del prelievo fiscale, ad aumentare il massimale della cassa integrazione e a confrontarsi sull’accoglienza, la Cigl ne trarrebbe le conseguenze e valuterebbe la possibilità di fare marcia indietro sullo sciopero».

«Ci vuole una restituzione in busta paga e sulle pensioni – afferma Epifani – che sia in media di 500 euro netti a testa, entro aprile, attraverso una detrazione aggiuntiva. Non possiamo aspettare tre anni come vorrebbe il ministro dell’Economia Giulio Tremonti».