Equitalia, dal Senato sì alla proroga: altri 6 mesi ai Comuni

Pubblicato il 4 Giugno 2013 11:18 | Ultimo aggiornamento: 4 Giugno 2013 11:18
Equitalia, dal Senato sì alla proroga di 6 mesi per i comuni

Equitalia, dal Senato sì alla proroga di 6 mesi per i comuni

ROMA – Il Senato dà il via libera ai comuni e a Equitalia. Per altri sei mesi, quindi, almeno fino al 31 dicembre 2013 sarà Equitalia a riscuotere i tributi per conto dei tributi.

I Comuni quindi, avranno sei mesi di tempo in più, cioè  fino al primo gennaio 2014, per diventare autonomi nella riscossione dei tributi. La proroga per la riscossione da parte di Equitalia delle imposte per conto dei Comuni riguarda tutte le imposte locali e non solo la Tares. 

Con il sì del Senato al primo articolo  del decreto legge sui debiti della P.a., oltre a Equitalia,  hanno incassato il si’ dell’Assemblea numerose modifiche al testo: si va dalla possibilità che nel 2014 venga pagato per intero lo stock di debiti nei confronti delle imprese attraverso anticipazioni del sistema creditizio nazionale e internazionale con garanzia dello Stato all’esonero per i comuni dal pagamento dell’Imu sugli immobili di loro proprietà che altrimenti sarebbe finita nelle casse dello Stato.

A questo punto, per la conversione del decreto, manca solo la terza lettura della Camera dei deputati.