Esodati, cig: i soldi dei crediti fiscali a settembre e non nel 2014

Pubblicato il 17 Luglio 2013 15:19 | Ultimo aggiornamento: 17 Luglio 2013 15:19
Esodati, cig: i soldi dei crediti fiscali a settembre e non nel 2014

Esodati, cig: i soldi dei crediti fiscali a settembre e non nel 2014

ROMA – Esodati, cig: i soldi dei crediti fiscali a settembre e non nel 2014. Buone notizie (fra le poche) per tutti i lavoratori in cig (cassa integrazione guadagni) e gli esodati, che potranno ricevere i crediti fiscali maturati già dopo l’estate, a settembre 2013 e non il prossimo anno. Il provvedimento previsto da un emendamento al “decreto legge del Fare” interessa tutti coloro che, non essendo più impiegati e che per questo non possono più contare su un datore di lavoro  che svolga per loro il ruolo di sostituto di imposta. L’emendamento del Pd (prima firma Marco Causi) al dl Fare è stato approvato questa notte dalle commissioni Bilancio e Affari costituzionali della Camera. 

L’emendamento, spiega Causi, interessa circa 400.000 persone che hanno perso il lavoro o hanno terminato la Cig senza essere riassunti, e si trovano così senza un sostituto di imposta. L’emendamento stabilisce che dal 2014 anziché fare il modello Unico, ottenendo così gli eventuali rimborsi fiscali (le spese mediche ecc) dopo un anno, potranno comunque compilare presso un Caf un classico 730. Il Centro di assistenza fiscale provvederà a sua volta a fornire le coordinate bancarie del contribuente all’Agenzia delle Entrate, che a sua volta salderà il credito a settembre o entro l’anno. Per quanto riguarda l’anno in corso le dichiarazioni dei redditi, solo per chi vanta dei crediti, potranno essere presentate dal 2 al 30 settembre.