Euro, il 57% degli italiani lo ritiene “positivo”. Balzo di 12 punti dall’anno scorso

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 novembre 2018 14:22 | Ultimo aggiornamento: 20 novembre 2018 14:22
Euro, il 57% degli italiani lo ritiene "positivo". Balzo di 12 punti dall'anno scorso

Euro, il 57% degli italiani lo ritiene “positivo”. Balzo di 12 punti dall’anno scorso

ROMA – Fa un balzo la percentuale di italiani, il 57%, che ritiene che l’euro sia positivo per l’Italia, registrando +12% rispetto all’anno scorso. E’ l’aumento maggiore insieme agli austriaci, anche se il 57% è il terzultimo valore più basso dei 19 (peggio solo Cipro e Lituania). E’ quanto emerge dall’Eurobarometro annuale della Commissione Ue sull’euro, realizzato con interviste a ottobre. Gli italiani sono però i primi (79%) a favore di un maggiore coordinamento delle politiche economiche dell’eurozona, incluse le manovre.

Gli italiani vogliono politiche economiche e bilanci più coordinati insieme agli spagnoli (al top con 84%), i greci (anche loro 79%), poi portoghesi (75%) e francesi (74%). Per il 58%, infatti, questo coordinamento si è indebolito negli ultimi anni, anziché essersi rafforzato: si tratta della seconda percentuale più alta dopo il 62% di greci, seguita anche se più a distanza da spagnoli (49%) e francesi (46%).

Gli italiani sono anche tra i primi nell’eurozona a ritenere che l’euro abbia aumentato la loro percezione di sentirsi europei (quinti con il 34%), mentre sono fanalino di coda di tutta l’eurozona (36%) a credere che la moneta unica abbia reso più facile ed economico viaggiare. Terz’ultimi anche nel ritenere che l’euro abbia ridotto i costi bancari dei prelievi di contanti in altri Paesi Ue.