Eurozona, crescita sempre più debole: frenano le principali economie

di Caterina Galloni
Pubblicato il 8 maggio 2019 6:09 | Ultimo aggiornamento: 7 maggio 2019 23:27
Eurozona

Eurozona, crescita sempre più debole: frenano le principali economie

LONDRA – Ad aprile l’economia dell’Eurozona ha avuto un ulteriore rallentamento: l’Indice Composito IHS Markit PMI della Produzione europea ha indicato 51,5 punti, rispetto a 51,6 del mese di marzo. “Il PMI finale di aprile dell’eurozona ha registrato un valore leggermente più alto della stima flash, ma continua ad indicare che l’economia, all’inizio del secondo trimestre,  ha perso un po’ di vigore e la crescita mostra una preoccupante debolezza” ha osservato Chris Williamson, Chief Business Economist di IHS Markit.

Tra le prestazioni del manifatturiero e il terziario si sono mantenute forti differenze. Se la produzione dei beni è diminuita per il terzo mese consecutivo a causa della debolezza della domanda, il settore terziario, vede la produzione sprofondata in una crisi, la più acuta dal 2013. La Germania ha registrato un forte aumento dell’attività, in Francia la produzione si è stabilizzata e l’Italia, dopo l’espansione di marzo, è tornata a indicare una contrazione. 

Le prospettive economiche dell’eurozona ora presentano delle ombre a causa della guerra commerciale USA-Cina, nonché per l’incertezza che circonda l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea. (Fonte: Daily Mail)