Cronaca Italia

Ha la villa, il suv e la barca: in Italia è l’identikit del nullatenente nel 47% dei casi

Vivono decisamente bene i nullatenenti in Italia: nel paese dell’evasione fiscale non è una novità, ma l’ennesimo sondaggio restituisce una fotografia nitida e ricca di particolari sul quel ceto che nulla ha eppure spende e possiede. Auto, ovviamente, barche, ma anche case in località esclusive.

I dati arrivano da un sondaggio di Contribuenti.it, che spiega come il 47 % di chi possiede una casa, o una barca o un’auto con grossa cilindrata sia un nullatenente per il fisco. Ogni anno 300 miliardi di euro di imponibile sfuggono così alla Finanze, con il risultato che almeno 100 miliardi non arrivano nelle casse dello Stato:  l’equivalente di più di 3 finanziarie “lacrime e sangue”.

E i condoni fiscali, l’esperienza lo insegna, non danno i risultati sperati. Gli evasori fanno rientrare i capitali, questo sì, ma la cosa non si traduce in un vantaggio per lo Stato perchè non reinvestono in Italia. Semplicemente, aspettano un po’ e tornano a re-indirizzare i soldi nei paradisi off-shore. Un traffico che è particolarmente intenso soprattutto sulla traiettoria Lombardia-Svizzera. Lo dimostra il condono del 2003: allora vennero regolarizzati circa 70 miliardi di euro: di questi ben il 60% erano stati portati in Svizzera da cittadini residenti in Lombardia.

To Top