Facebook, si squaglia la crypto moneta. Visa e Mastercard si sfilano

di Caterina Galloni
Pubblicato il 4 Ottobre 2019 5:30 | Ultimo aggiornamento: 3 Ottobre 2019 19:48
Facebook cripto moneta visa mastercard

Foto archivi ANSA

ROMA – Visa, Mastercard e altri colossi battono in ritirata dal progetto Libra lanciato da Facebook, la criptovaluta virtuale che verrà utilizzata per l’acquisto di beni o servizi o invio di denaro in modo immediato.

Secondo il Wall Street Journal i grandi colossi come Visa, Mastercard e altri partner commerciali importanti stanno riconsiderando la loro partecipazione al progetto a causa della crescente opposizione da parte di numerose autorità di regolamentazione, come la Federal Reserve e il Congresso Usa, preoccupate per la protezione dei dati personali degli utenti.

I partner commerciali di Libra avrebbero bocciato la richiesta di Facebook di esprimere pubblicamente l’appoggio all’iniziativa, sempre secondo il report del WSJ. I dirigenti di Libra Association, le due dozzine di sostenitori della criptovaluta, sono stati convocati per un incontro a Washington, DC, giovedì, secondo quanto riferito dal quotidiano statunitense.

Bloomberg, in un altro report, ha riferito che anche PayPal e Stripe sono indecisi se aderire al progetto della criptovaluta. Reuters ha riportato che Facebook potrebbe rimandare il lancio di Libra, previsto a giugno 2020, per far fronte alle preoccupazioni normative espresse in tutto il mondo. Da quando Facebook ha annunciato il progetto Libra, a livello politico e normativo c’è stato scetticismo, la Francia e la Germania sono impegnate a bloccare Libra in Europa. (Fonte Wall Street Journal)