Facebook, utile e ricavi in crescita: +49% a 3,85 mld. Tira la pubblicità mobile

di redazione Blitz
Pubblicato il 28 Gennaio 2015 23:13 | Ultimo aggiornamento: 28 Gennaio 2015 23:13
Facebook, utile e ricavi in crescita: +49% a 3,85 mld. Tira la pubblicità mobile

Mark Zuckerberg

NEW YORK – Facebook supera le attese per il settimo trimestre consecutivo spinto dalla pubblicità mobile. Il social network di Mark Zuckerberg ha chiuso il quarto trimestre con un utile netto di 701 milioni di dollari (1,5 miliardi di dollari non corretto) in aumento del 34% rispetto al 2013. I ricavi sono saliti del 49% a 3,85 miliardi di dollari. A spingere è stata soprattutto la pubblicità sui dispositivi mobili, che ha rappresentato il 69% dei ricavi. I dati sono superiori alle attese degli analisti, Wall Street per non si accontenta e Facebook cala nelle contrattazioni after hour del 3%.

Aumenta invece l’enorme platea degli amici, che salgono a 1,39 miliardi al 31 dicembre, contro gli 1,35 miliardi del terzo trimestre e gli 1,23 miliardi dello stesso periodo del 2013. Gli utenti attivi al giorno salgono a 890 milioni. Facebook ha realizzato 8,26 dollari di ricavi per amico negli Stati Uniti e in Canada, contro i 3,22 dollari in Europa e gli 1,21 dollari in Asia.

Mark Zuckerberg commenta soddisfatto il dato:

”Abbiamo fatto tanto nel 2014. La nostra comunità continua a crescere e stiamo facendo progressi nel connettere il mondo”.

”Un buon trimestre. I nostri investimenti stanno ripagando”, gli fa eco Sheryl Sandberg, il chief operating officer di Facebook in un’intervista alla Cnbc. E precisa che sono stati raggiunti i 3 miliardi di video visti al giorno sul social network. Ma salgono anche i costi, balzati dell’87% a 2,72 miliardi di dollari, con le spese in ricerca e sviluppo raddoppiate. Zuckerberg in ottobre aveva del resto avvertito che la società avrebbe investito in modo forte nelle acquisizioni e nello sviluppo di nuove tecnologie.

I risultati sono in ogni modo un’indicazione dei progressi compiuti da Facebook nel realizzare la macchina perfetta per la vendita della pubblicità, vendendo promozioni anche su siti web. L’andamento del tasso di cambio si fa d’altronde sentire anche su Facebook. Il dollaro forte ha ridotto di alcuni punti percentuali, a 49% da 53%, la crescita dei ricavi.