Fed, a gennaio via alla riduzione di stimoli all’economia Usa

di redazione Blitz
Pubblicato il 18 Dicembre 2013 20:55 | Ultimo aggiornamento: 18 Dicembre 2013 20:56
Ben Bernanke

Ben Bernanke, presidente Fed

NEW YORK – A gennaio la Fed inizierà il piano di ritiro di stimoli monetari. La banca centrale americana inizia quindi l’operazione di “tappering”, ovvero la riduzione di acquisto di titoli a sostegno dell’economia. La Fed riduce il piano di acquisto di asset di 10 miliardi di dollari a 75 miliardi di dollari, dagli 85 miliardi di dollari attuali. La banca centrale acquisterà 40 miliardi di dollari di titoli di stato al mese e 35 miliardi di dollari di titoli legati ai mutui, rispetto ai 45 e 40 attuali.

La Fed ha inoltre deciso di mantenere invariato il costo del denaro. I tassi sui Fed Funds restano fermi in una forchetta fra lo 0 e lo 0,25%. I tassi di interesse resteranno eccezionalmente bassi fino a che il tasso di disoccupazione non scenderà al di sotto del 6,5%, afferma la Fed.