Fed stringe sugli stimoli all’economia, Borse a picco. Spread oltre 270

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 Giugno 2013 10:08 | Ultimo aggiornamento: 20 Giugno 2013 10:08
Fed stringe sugli stimoli all'economia, Borse a picco. Spread oltre 270

(Foto Lapresse)

MILANO  –  Borse asiatiche ed europee a picco per i timori di una stretta del credito in Cina e dopo le indicazioni della Federal Reserve (la Banca centrale americana) di ridurre stimoli all’economia. I listini orientali hanno perso in media il 3,6% registrando il peggior tonfo in quasi due anni. Le Borse europee seguono. Piazza Affari è partita con un rosso da -1,31% per poi iniziare una lenta risalita, Parigi ha registrato un -1,62 e Londra un -1,5%. Disastrosa anche l’apertura a Francoforte, con un -2% iniziale per il Dax, assestatosi poi intorno all’1,72%.

A Milano i titoli peggiori in apertura sono stati Telecom, Citigroup, Exor, Saipem. Btp in netto calo nelle prime battute della seduta del20 giugno. Il rendimento sul decennale (piattaforma Tradeweb) è salito in apertura ai nuovi massimi da inizio aprile, attestandosi al 4,42%, dal 4,26% della chiusura di mercoledì. Meno ampia la risalita dello spread sui Bund, a causa delle vendite che stanno pesando anche sulla carta tedesca: il differenziale di rendimento tra decennali italiani e tedeschi si porta in apertura a 275 punti base dai 270 della chiusura di ieri.

Pensanti soprattutto le quattro piazze finanziarie più importanti del continente come Hong Kong (-2,64%), Shanghai (-2,34%), Seul (-2%) e Tokyo (-1,74%).

”Molti investitori speravano che la festa dei soldi a basso costo andasse avanti e invece Ben Bernanke ha fatto capire che presto la barra tornerà dritta”, ha commentato un operatore. Il numero uno della Fed, mercoledì 19 giugno ha lasciato intendere infatti un ritiro graduale delle misure straordinarie e dei tassi vicino allo zero: ”Potremmo cominciare a rallentare questo programma già nel 2013, ma tutto dipenderà dalle condizioni economiche e finanziarie”.