Fiat condannata per non aver trattenuto le quote sindacali alla Fiom

Pubblicato il 7 Maggio 2012 15:11 | Ultimo aggiornamento: 7 Maggio 2012 15:29

TORINO –  Il Tribunale di Torino ha condannato la Fiat per attività antisindacale in quanto non ha trattenuto le quote sindacali della Fiom come disposto dai singoli lavoratori iscritti. Il giudice ha ordinato all’azienda di pagare le quote. La causa riguarda undici stabilimenti della Fiat e di Fiat Industrial a Torino.

“Viene ripristinato il diritto di ogni singolo lavoratore – commenta Giorgio Airaudo, responsabile auto della Fiom – a pagare mensilmente la tessera sindacale e a essere liberamente iscritto al sindacato anche all’interno della Fiat. E’ un’altra causa che afferma la libertà di associazione sindacale”.