Fiat negli Usa? Passo indietro di Marchionne: “La direzione resta in Italia”

Pubblicato il 5 Febbraio 2011 - 17:41 OLTRE 6 MESI FA

TORINO – Passo indietro di Sergio Marchionne sul trasferimento di Fiat negli Stati Uniti: nessuna localizzazione, ”ne’ per l’oggi ne’ per il domani”, delle funzioni direzionali e progettuali di Fiat all’estero. Lo ha assicurato l’ad dell’azienda al Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Maurizio Sacconi, nel corso di un colloquio telefonico.

Nel corso della chiacchierata, si legge in una nota del ministero del Lavoro, ”il dottor Marchionne ha spiegato il senso delle ipotesi formulate con esclusivo riferimento a futuri e possibili, ma assolutamente non decisi, assetti societari, senza alcun riferimento ne’ per l’oggi ne’ per il domani a una diversa localizzazione delle funzioni direzionali e progettuali della società”.