Fiat diventa americana: “A Torino i progetti delle auto a metano, le elettriche in Usa”

Pubblicato il 28 Marzo 2011 10:42 | Ultimo aggiornamento: 28 Marzo 2011 10:46

TORINO – Come cambia Mirafiori a Torino con Fiat che diventa sempre più americana? Secondo quanto scrive Paolo Griseri su Repubblica a Torino resterebbe la progettazione delle utilitarie e delle auto a metano (dalla Punto alla Panda), mentre quelle elettriche  e i segmenti superiori alle city car negli Stati Uniti.

Anche i posti di lavoro sarebbero a rischio: attualmente agli enti centrali di Mirafiori lavorano circa 5.000 persone, tante quante quelle che nel 2012 produrranno i due Suv assegnati allo stabilimento.

“Le conseguenze della riduzione di attività nel settore della finanza potrebbero essere limitate anche se significative. Per unanime ammissione di tutti gli osservatori, la vera differenza riguarderà le aree di progettazione. Che negli anni ’90, avverte Giorgio Airaudo della Fiom, “vennero in parte esternalizzate e affidate a società dell’indotto”. Queste aziende specializzate nello sviluppo occupano oggi diverse migliaia di dipendenti, si valuta che possano raggiungere il numero di 10 mila. Naturalmente non tutto è stato ancora deciso. Ma una progettazione dimezzata avrebbe certamente ricadute occupazionali”, spiega Repubblica.