Fiat emetterà Eurobond a tre anni. La raccolta sarà destinata a rifinanziare il debito. La decisione arriva dopo la presentazione del bilancio del secondo trimestre che ha registrato una perdita di 179 milioni

Pubblicato il 23 Luglio 2009 10:19 | Ultimo aggiornamento: 23 Luglio 2009 10:21

fiatFiat ha annunciato l’intenzione di procedere all’emissione di un prestito obbligazionario benchmark in euro con scadenza a 3 anni. Secondo alcune indiscrezioni, il Lingotto avrebbe intenzione di puntare ad una cedola attorno al 10%.

La decisione arriva dopo la presentazione del bilancio del secondo trimestre avvenuta ieri, 22 luglio, che ha registrato una perdita netta pari a 179 milioni di euro, a dispetto dell’utile di 646 milioni nello stesso periodo del 2008.

L’emissione sarà effettuata da Fiat Finance and Trade Ltd, controllata interamente da Fiat Spa, nell’ambito del programma di Global Medium term Notes garantito da Fiat. I termini finali dell’emissione saranno determinati al momento del pricing in base alle condizioni di mercato e Fiat richiederà la quotazione dell’emissione e l’ammissione alle contrattazioni presso il mercato regolamentato irlandese.

La raccolta, secondo i programmi del Lingotto, sarà destinata a finanziare il fabbisogno ordinario, incluso il rifinanziamento del debito.

A Piazza Affari il titolo Fiat che risente delle prese di beneficio e della debolezza generale accusata sui mercati europei, cede l’1,8% e si stabilizza a 18,635 euro.