Fiat leader del mercato dell’auto in Brasile, +36% vendite a gennaio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 Febbraio 2013 - 18:14| Aggiornato il 26 Maggio 2022

TORINO – Se piange in Europa, Fiat ride in Brasile. Il 2013 conferma e migliora il buon risultato dell’anno precedente. A gennaio il gruppo ha venduto 70.632 automobili e veicoli commerciali leggeri, con un aumento del 36% rispetto allo stesso mese del 2012. La Fiat ha così mantenuto il primo posto nel mercato brasiliano con il 23,8% delle vendite.

Per il settore auto in Brasile è stato il miglior mese di gennaio in assoluto: sono stati venduti in totale 296.855 automobili e veicoli commerciali leggeri, con una crescita del 17,5% rispetto allo stesso mese del 2012. Questa performance è stata registrata nonostante il governo abbia cominciato a ritirare gradualmente le agevolazioni fiscali (riduzione di tributi sulla commercializzazione di veicoli) adottate l’anno scorso per stimolare l’economia brasiliana.

La Fiat anche a gennaio è cresciuta più del mercato brasiliano. Il presidente della Fiat Chrysler per l’America Latina, Cledorvino Belini, ha spiegato che il Lingotto è riuscito a mantenere la produzione al ritmo necessario per soddisfare la domanda.

Nel 2012 Fiat ha superato i suoi valori storici di vendite in Brasile, registrando la miglior performance nei 36 anni di presenza nel Paese. Da gennaio a dicembre, sono stati immatricolati 838.219 automobili e veicoli commerciali leggeri, con un incremento dell’11,1% rispetto all’anno precedente (754.276 unità vendute) e un aumento del 10,2% sul record assoluto di vendite dell’impresa, stabilito nel 2010, con 760.495 unità. La Fiat è stata al primo posto nel mercato brasiliano per l’undicesimo anno.