Fiat, Landini: “A Mirafiori una proposta peggiore di quella di Pomigliano”

Pubblicato il 23 Dicembre 2010 15:40 | Ultimo aggiornamento: 23 Dicembre 2010 16:54

Maurizio Landini

La proposta della Fiat ”è una riedizione peggiorata dell’accordo di Pomigliano che mette in discussione l’esistenza dei contratti nazionali e cambia le relazioni sindacali per i prossimi 30 anni”. Lo ha detto Maurizio Landini, segretario generale Fiom, commentando i primi dettagli del documento presentato dal Lingotto giunti al direttivo Fiom che si è svolto il 23 dicembre a Torino.

”Non è una decisione – ha sottolineato – che può essere ‘scaricata’ sulla pelle dei 5 mila lavoratori delle Carrozzerie di Mirafiori, perché la discussione deve essere generale e nessuno di noi – ha osservato – ha mai vissuto prima quello che sta accadendo oggi”.

Landini si è dichiarato ”pronto a una discussione nazionale sulla derogabilità dei contratti”, ma a patto che questa ”venga poi sottoposta al giudizio dei lavoratori”. ”Se questo è il regalo di Natale della Fiat – ha concluso con una battuta – vorrei dire a Babbo Natale che è meglio che non passi”.

[gmap]