Fiat: Panda, Ypsilon e monovolume: due anni di novità per risalire nelle vendite europee

Pubblicato il 23 Dicembre 2010 20:22 | Ultimo aggiornamento: 23 Dicembre 2010 20:36

I prossimi mesi saranno decisivi per la nuova ”alleanza” costituita da Fiat e Chrysler, non solo sul piano del risanamento finanziario della Casa americana (che passa attraverso i diversi step fissati con il Governo Obama) ma anche per sostenere con l’arrivo di nuovi modelli nelle concessionarie – e quindi con il flusso di cassa che viene generato dalle vendite – di qua e di là dall’Oceano i piani di rinnovo della gamma.

Un programma intenso ed articolato, che è stato ben dettagliato nella presentazione Fiat del 21 aprile. In Italia e in Europa le maggiori novità saranno rappresentate il prossimo anno dalla nuova Panda (su cui si sono addensate le discussioni sul sito produttivo) ed il nuovo crossover con marchio Fiat, che dovrà sostituire nella fascia alta la Croma, la Multipla e l’Ulysse, tutti in uscita dai listini. Una vettura estremamente versatile, con 5 o 7 posti, che verrà realizzata sulla base del Dodge Journey, un modello di grande successo negli Usa e caratterizzato da importanti contenuti tecnici e funzionali.

Nel 2011 un altro modello Chrysler andrà a ”rinforzare” la squadra dei modelli del Gruppo Fiat in Italia e in Europa: è la nuova monovolume di lusso Lancia, che rimpiazzerà la Phedra. Sarà costruita partendo dalla Voyager, uno dei modelli di maggiore successo in questo segmento e da cui la nuova Lancia erediterà la funzionalità e il confort dei sedili, la facilità di variazione del layout dell’abitacolo e le doti stradali.

Nel portfolio Lancia la maggiore novità – di cui cominciano a circolare già disegni ed immagini – sarà la Ypsilon 5 porte, un modello completamente nuovo che si affiancherà alla Ypsilon attuale (solo a 3 porte) proponendo al mercato una berlina compatta di lusso e con importanti soluzioni per una mobilità eco-compatibile. Nei piani presentati da Marchionne è ben specificato che la Delta avrà ancora una lunga vita, almeno fino all’inizio del 2014, e che la popolare Musa resterà nei listini ancora per tutto il 2012.

Nel 2011 grande debutto europeo anche per la nuova ammiraglia Lancia, che verrà realizzata partendo dalla Chrysler 300 appena presentata negli Usa. Un modello che segnerà il ritorno del marchio alla trazione posteriore e, probabilmente, il recupero del nome Thema.

Per Alfa il 2011 sarà invece un anno di transizione: ben sostenuto dal lancio della Giulietta e dai molti interventi sulla MiTo, il marchio del Biscione non avrà novità nel 2011 e vedrper tutto l’anno successivo il proseguimento della produzione della 159. Presumibilmente prima di quando era stato annunciato (cioè il 2013) è però previsto l’arrivo anche in Italia della MiTo 5 porte, che sarà realizzata assieme alla nuova edizione della 3 porte alla fine del 2012 e che avrà come destinazione anche il mercato Usa.

[gmap]