Fiat, Slai-Cobas: “Trattativa ammaestrata da Marchionne”

Pubblicato il 8 Giugno 2010 17:02 | Ultimo aggiornamento: 8 Giugno 2010 17:11

Sergio Marchionne

Una trattativa “ammaestrata” dall’amministratore delegato della Fiat Sergio Marchionne. E’ il parere dello Slai-Cobas sul tavolo aperto oggi a Torino tra azienda e sindacati sullo stabilimento di Pomigliano d’Arco (Napoli), destinato a ricevere la produzione della nuova Panda dismettendo le linee di alcuni modelli Alfa Romeo.

Secondo lo Slai-Cobas, che ha scritto una lettera ai segretari generali di Fim, Fiom e Uilm, Marchionne avalla “la sua candidatura, oggi e di fatto, a timoniere unico di una trattativa ammaestrata, che si intende far subire passivamente ai lavoratori, che invece andrebbero immediatamente organizzati per una lotta a tutto campo, da Arese a Termini Imerese, contro le pretese Fiat di ‘melfizzare in peggio’ non solo Pomigliano, ma l’insieme delle fabbriche e delle aziende private in Italia”.