Financial Times: “Mediobanca? La galassia sta collassando”

Pubblicato il 27 Aprile 2012 11:23 | Ultimo aggiornamento: 27 Aprile 2012 11:32

MILANO – ''La Galassia del potere'' che ruota intorno a Mediobanca ''comincia a collassare'' sotto i colpi del divieto dei doppi incarichi nei Cda delle societa' bancarie, assicurative e finanziarie, contenuto nel Salva Italia. E' l'idea di un lungo pezzo di analisi del Financial Times. Secondo il quotidiano inglese la nuova normativa, voluta dal governo guidato da Mario Monti e appoggiata da Bankitalia, assieme alle regole di Basilea 3 e alla volatilita' dei mercati finanziari, ''fornira' l'impulso agli abitanti della 'galassia del potere' italiana per iniziare a sciogliere le loro partecipazioni, l'uno nell'altro''.

''Gli analisti stimano che la riforma – che alcuni considerano una delle maggiori scosse nell'Italia corporate degli ultimi 60 anni – tocchera' i posti nei Cda di 1.500 societa''', sottolinea l'Ft, anche se – ricorda – l'attenzione e' concentrata su Unicredit, Generali e sul centro della galassia, Mediobanca, appunto. Malgrado gli interventi riconosciuti ai vertici dell'istituto, Alberto Nagel e Renato Pagliaro, per superare ''il modello ormai datato degli incroci azionari'' – prosegue il giornale – la perdita di valore delle partecipazioni in Generali e in Telco-Telecom e l'eventuale mancato recupero dei crediti per 1 miliardo verso Fonsai potrebbero ''costringere Nagel a un aumento di capitale''.

Una ricapitalizzazione ''resta un possibilita'' anche per Generali alla luce ''della volatilita' dei mercati azionari e dell'esposizione per 50 miliardi sui titoli di stato italiani''.