Finanza/ Forte crollo di utili per Nokia, strangolata dalla concorrenza di Blackberry e iPhone. Male anche Sony Ericsson

Pubblicato il 17 Luglio 2009 20:21 | Ultimo aggiornamento: 17 Luglio 2009 20:21

Nokia subisce un duro colpo dalla concorrenza. Nel secondo semestre del 2009 l’azienda finalndese ha fatto registrare un calo degli utili notevole, pari al 66%, arrivando a 380 milioni di euro. Fra i motivi del crollo c’è sicuramente la diminuzione delle vendite: i ricavi sono scesi del 25%, attestandosi ad un valore di 9,9 miliardi di euro. Il mercato del colosso dei telefonini è stato sicuramente disturbato dalla presenza di agguerriti rivali come Blackberry, di Rim, e iPhone, di Apple.

I conti di Nokia, in realtà, sono stati appena sopra le previsioni degli analisti, che si attendevano utili intorno ai 361 milioni di euro. L’amministratore delegato di Nokia, Olli-Pekka Kallasvuo , ha comunque giudicato «solide» queste prestazioni, se inserite nel contesto attuale dell’economia mondiale. Kallasvuo ha dichiarato che quello che sta attraversando il settore telefonia è il periodo di maggior cambiamento da 20 anni a questa parte.

L’azienda ha dovuto comunque rivedere le prospettive per la seconda metà dell’anno, annunciando un margine operativo dell’11,3%, contro un’aspettativa degli analisti che superava il 17%.

Oltre a Nokia, anche Sony Ericsson non se la passa bene. L’azienda ha riportato un rosso di 213 milioni di euro a fine giugno, dovuto alla contrazione dei ricavi, che si sono attestati a 1,68 miliardi, in calo del 40%.