Fisco, la task force anti-evasione: 5/600 nuove assunzioni all’Agenzia delle Entrate

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Novembre 2019 9:10 | Ultimo aggiornamento: 29 Novembre 2019 9:10
Fisco, la task force anti-evasione: 5/600 nuove assunzioni all'Agenzia delle Entrate

Dl Fisco: 5/600 nuove assunzioni all’Agenzia delle Entrate (Ansa)

ROMA – Più assunzioni, circa 5-600, per rafforzare la lotta all’evasione. Il governo, dopo aver fatto della caccia all’emersione e ai furbetti del fisco uno dei pilastri della manovra, punta a garantire, con l’immissione di nuova forza lavoro, che le agenzie fiscali, a partire da quella delle Entrate, siano messe nelle condizioni di fare funzionare a pieno ritmo la macchina del fisco.

Spunta anche una nuova task force dedicata al contrasto del fenomeno del ‘mordi e fuggi’, cioè imprese, soprattutto piccolissime e micro, che aprono e chiudono subito con lo scopo di evadere il fisco.

Intesa su stretta appalti, soglia 200mila euro

Trovata l’intesa nella maggioranza per rivedere le norme per il versamento delle ritenute negli appalti del decreto fiscale: la stretta, con l’obbligo di presentare l’F24 da parte del committente, scatterà sulle commesse che superano i 200mila euro, con un faro su quelle ad alto impiego di manodopera.

Esentate le imprese che non hanno pendenze col fisco e che sono attive da più di tre anni. L’ok alla modifica è atteso in giornata, quando la commissione Finanze tornerà a riunirsi con l’obiettivo di chiudere l’intero provvedimento. (fonte Ansa)