Conti correnti, Fisco calcola da fine giugno giacenza media in banca o Poste

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 Giugno 2015 12:56 | Ultimo aggiornamento: 4 Giugno 2015 12:33
Fisco calcola da fine giugno giacenza media conto in banca o alle Poste

Fisco calcola da fine giugno giacenza media conto in banca o alle Poste

ROMA – Fisco calcola da fine giugno giacenza media conto in banca o alle Poste. C’è anche la giacenza media del tuo conto in banca tra i dati su ogni rapporto finanziario che istituti di credito e Poste dovranno comunicare all’Agenzia delle Entrate. Si parte dal 30 giugno prossimo e i dati sono relativi ai movimenti finanziari del 2014.

Cos’è la giacenza media, come si calcola. Cosa si intenda per giacenza media lo spiega il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate che rende operativa la misura che consente all’Anagrafe Tributaria di incrociare ogni dato utile a scoprire eventuali tentativi di evasione fiscale. Si tratta dell’importo medio dei crediti del cliente in un determinato periodo rapportato a un anno. Per ottenere il valore è necessario dividere la somma delle giacenze giornaliere (saldi giornalieri) per 365, indipendentemente dal numero di giorni in cui il deposito/conto risulta attivo.

Giacenza media, la calcola anche l’Isee. La giacenza media è un indizio utile della disponibilità finanziaria di un soggetto anche per verificare l’attendibilità dei requisiti per ottenere sconti, agevolazioni, trattamenti sociali di favore: per questo anche l’Isee, che calcola la ricchezza delle persone (sarebbe più corretto dire la povertà), si avvarrà della giacenza media per procedere alla verifica e stanare eventualmente chi bara sui suoi conti.