Fisco, entrate fiscali in calo dello 0,4%. Iva +3,2%

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Ottobre 2014 16:03 | Ultimo aggiornamento: 6 Ottobre 2014 16:08
Fisco, entrate fiscali in calo dello 0,4%. Iva +3,2%

Fisco, entrate fiscali in calo dello 0,4%. Iva +3,2%

ROMA – Entrate fiscali in calo dello 0,4% nei primi otto mesi dell’anno, con un segnale positivo che arriva dall’Iva, che invece segna un progresso del 3,2%. E’ quanto rileva il bollettino sulle entrate fiscali del ministero dell’Economia che tra gennaio ed agosto registra 266.060 milioni di gettito (-1.050 milioni).

Le imposte dirette registrano un gettito complessivamente pari a 142.603 milioni di euro, con una diminuzione del 3,5% (-5.158 milioni di euro) rispetto ai primi otto mesi dello scorso anno. L’Irpef, rileva il Mef, presenta una leggera variazione negativa dello 0,8% (-928 milioni di euro), che riflette gli andamenti delle ritenute sui redditi dei dipendenti del settore privato (-0,8%), delle ritenute sui redditi dei dipendenti del settore pubblico (-1%) e dei lavoratori autonomi (-2,5%), parzialmente compensati dall’aumento dei versamenti in autoliquidazione (+0,8%).

L’Ires mostra un calo del 18,7% (-3.531 milioni di euro), essenzialmente riconducibile ai minori versamenti a saldo 2013 e in acconto 2014, effettuati da banche e assicurazioni a seguito dell’incremento della misura dell’acconto 2013 fissato, per questi contribuenti, al 130% dal dl 133 del 30 novembre 2013. L’incremento dell’acconto versato nel 2013 infatti si riflette negativamente sui versamenti effettuati a saldo nel 2014 (relativi all’anno d’imposta 2013). Quest’ultimo dato, a sua volta è una delle componenti per la base di calcolo dell’acconto per l’anno di imposta 2014.

Crolla tra gennaio e agosto 2014 il gettito derivante dalle imprese. L’Ires, comunica il Mef, mostra un calo del 18,7% (-3.531 milioni), essenzialmente riconducibile ai minori versamenti a saldo 2013 e in acconto 2014 effettuati da banche e assicurazioni. In calo anche l’Irpef, in negativo dello 0,8% (-928 milioni di euro).