Fisco: “Scuole paritarie, niente Imu se c’è una mini retta”

Pubblicato il 24 Novembre 2012 18:23 | Ultimo aggiornamento: 24 Novembre 2012 18:23
Fisco: “Scuole paritarie, niente Imu se c’è una mini retta”

ROMA – Le scuole paritarie non pagano l’Imu se l’attività è svolta a titolo gratuito o se il ”corrispettivo simbolico è tale da coprire solo una frazione del costo del servizio, tenuto conto dell’assenza di relazione con lo stesso”. Lo prevede il regolamento del ministero dell’Economia pubblicato in Gazzetta ufficiale.

La definizione utilizzata nel Regolamento messo a punto dal Tesoro sull’Imu per il mondo del no profit tiene conto dunque di una comunicazione della Commissione europea, riportando quanto esplicitamente previsto quando sottolinea che la retta simbolica debba coprire solo una frazione del costo effettivo del servizio ”tenuto conto anche dell’assenza di relazione con lo stesso”.

”Lo svolgimento di attività didattiche si ritiene effettuato con modalità non commerciali – si legge infatti nel Regolamento – se l’attività è paritaria rispetto a quella statale e la scuola adotta un regolamento che garantisce la non discriminazione in fase di accettazione degli alunni; sono comunque osservati gli obblighi di accoglienza di alunni portatori di handicap, di applicazione della contrattazione collettiva al personale docente e non docente, di adeguatezza delle strutture agli standard previsti, di pubblicità del bilancio; l’attività è svolta a titolo gratuito, ovvero dietro versamento di corrispettivi di importo simbolico e tali da coprire solamente una frazione del costo effettivo del servizio, tenuto anche conto dell’assenza di relazione con lo stesso”.