Fisco, più controlli per tutti: ma Equitalia recupera solo il 10% dei mld evasi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Giugno 2013 12:55 | Ultimo aggiornamento: 19 Giugno 2013 12:56

Fisco, più controlli per tutti: ma Equitalia recupera solo il 10% dei mld evasiROMA – Sa quanto guadagniamo, che macchina abbiamo, se bollo e assicurazione sono stati pagati, quanto abbiamo speso per gioielli e beni di lusso, saldi e movimenti complessivi dei nostri conti in banca. Il Fisco sa e vede tutto, grazie ai superagenti dell’anagrafe tributaria e al loro sistema “Serpico” che monitora tutto. Ogni anno  120-130 miliardi vengono evasi. Ma nel 2012 Equitalia ne ha recuperati solo 12,5 di questi miliardi, un timido 10% della massa, addirittura meno del 2011 (quando furono 12,7).

“Molto resta ancora da fare”, ha ammesso il direttore Attilio Befera, in audizione alla Camera, segnalando però che l’obiettivo iniziale di 10 miliardi è stato superato. “Il susseguirsi di novità normative hanno finito per indebolire l’azione di riscossione”, ha aggiunto poi. La crisi poi impatta pure sull’evasione Iva, che dopo anni di calo “si sta riallargando, ma per motivi di carenza di liquidità”, sottolinea Befera.
Scrive quindi Repubblica:

In ogni caso, il decremento negli incassi da ruoli erariali (-5%) si spiega anche con l’impennata delle rateazioni (dal 2008 Equitalia ne ha concesse 1,9 milioni, per oltre 22 miliardi). I 400 mila controlli del 2012 hanno permesso di accertare maggiori imposte (dirette, Iva, Irap, registro) per oltre 28 miliardi. Più altri 15 miliardi da «verifiche e controlli mirati ». L’istituto della mediazione (in funzione dal primo aprile del 2012) sembra funzionare (definite metà delle 24 mila istanze esaminate). Mentre i rimborsi (23 miliardi nel 2012) sono stati accelerati anche quest’anno (4,8 miliardi erogati alle imprese nei primi 5 mesi).