Flat tax nel 2020 e sulla e-fattura “all’inizio chiuderemo un occhio”: parola del sottosegretario Garavaglia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 gennaio 2019 12:07 | Ultimo aggiornamento: 31 gennaio 2019 12:07
Flat tax nel 2020 e sulla e-fattura "all'inizio chiuderemo un occhio": parola del sottosegretario Garavaglia

Flat tax nel 2020 e sulla e-fattura “all’inizio chiuderemo un occhio”: parola del sottosegretario Garavaglia

ROMA – “L’anno venturo sarà l’anno della flat tax per i dipendenti e per le persone fisiche, l’obiettivo ambizioso, pluriennale ma concreto, è di abbassare l’Irpef per tutti, iniziando dalla prima aliquota, quindi ci diamo come obiettivo portare la prima aliquota al 20%“. Lo dice il sottosegretario all’Economia, Massimo Garavaglia a Telefisco 2019. “Da lì poi si proseguirà per arrivare a completare tutto il processo e quindi flat tax vera e anche quoziente familiare”, aggiunge.

E-fattura, “all’inizio chiuderemo un occhio”. Interpellato sulla fatturazione elettronica, Garavaglia annuncia un avvio soft, dobbiamo intendere più indulgente nel sanzionare le infrazioni. Sulla fatturazione elettronica “abbiamo scelto di non mettere in difficoltà i contribuenti e gli operatori, per cui in questa prima fase si chiuderà un occhio, anzi due, su errori e ritardi fatti comunque in buona fede. Quindi questo è un avvio diciamo abbastanza soft, viceversa un ritardo ulteriore comporterebbe ulteriori problemi”. 

“Per dirla tutta tanti operatori si sono trovati un po’ in difficoltà il primo gennaio, perché si sa com’è in Italia, c’è sempre una proroga, invece questa volta non c’è stata”, sottolinea Garavaglia che aggiunge: “questo ha ulteriormente complicato l’avvio, per questo motivo siamo molto molto soft in questa prima fase, perché non vogliamo mettere in difficoltà chi sbaglia in buona fede”.