Flat tax ma solo in versione mini: 15% per Partite IVA fino a 100mila euro

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 agosto 2018 7:00 | Ultimo aggiornamento: 27 agosto 2018 14:12
Flat tax ma solo in versione mini: 15% per Partite IVA fino a 100mila euro

Flat tax ma solo in versione mini: 15% per Partite IVA fino a 100mila euro

ROMA – Flat tax, pensioni, reddito di cittadinanza. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Il governo gialloverde non rinuncia a nessuna delle priorità della manovra 2019 (a cui aggiungere il disinnesco delle clausole Iva “messe da quelli prima”, come afferma il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Giancarlo Giorgetti).

Ma far tornare i conti a settembre non sarà così semplice, visto che solo la flat tax per gli autonomi al 15% prevista dalla proposta di legge presentata dalla Lega costa 3,5 miliardi. Una cifra importante che probabilmente dovrà essere limata se si vorrà tenere fede anche agli altri impegni del programma di governo. La platea di destinatari potrebbe quindi essere ridotta, abbassando la soglia di fatturato entro cui aderire al regime forfettario.

L’annuncio era stato dato a suo tempo dal capogruppo della Lega alla Camera, Riccardo Molinari: “E’ stata presentata la nostra proposta di legge sulla Flat Tax che estende il regime minimo/forfettario del 15% per tutte le Partite IVA fino ad un volume d’affari di 100mila”.

Spiega il sito Pmi.it che la novità fiscale (opzionale, si può scegliere se restare nel vecchio regime) è limitata a quelli che un tempo erano i Minimi: “Il nuovo meccanismo sostituirebbe infatti quello del regime forfettario, che prevede tetti diversi per ogni categoria professionale e con un massimale di reddito che comunque arriva a 50mila euro”.

La proposta la fissa a 100.000 euro ma non è escluso che, volendo inserire la norma già nella prossima legge di bilancio, il primo passo possa riguardare autonomi con ricavi inferiori. Nelle prime indicazioni si era parlato di un range compreso tra i 60.000 e gli 80.000 euro, con un costo di circa un miliardo. Il conto risulterebbe così meno salato, ma secondo il Pd il problema è comunque altrove.

I dem fanno notare infatti come una misura del genere non farebbe che scatenare un esodo dal lavoro dipendente al falso lavoro autonomo. Secondo Marco Leonardi, ex stratega della politica economica di Palazzo Chigi, “se fai flat tax 15% solo per le partite Iva fino a 100mila euro e non per i lavoratori dipendenti, spingi milioni di dipendenti a trasformarsi in false partite Iva. Invece di pagare più di 30% Irpef pagherebbero il 15% senza Iva e Irap”.